22 Maggio 2019
Articolo modificato: 17 Gennaio 2023

Concorso UNESCO/UNOAERRE “Flora e Fauna in Galileo Chini: 50 Progetti sul Liberty Italiano”: premiazione dei progetti vincitori realizzati dagli alunni del Liceo Piero della Francesca di Arezzo.

Giovedi 23 maggio 2019 alle ore 11:00, presso l’aula magna “Miriam Atri” del Liceo Artistico Piero della Francesca di Arezzo, nell’ambito del Concorso UNESCO/UNOAERRE “Flora e Fauna in Galileo Chini: 50 Progetti sul Liberty Italiano”, verrà presentato il progetto, i prototipi realizzati e verranno premiati i progetti vincitori.

Gli alunni della Sezione Design del Gioiello del Liceo Artistico hanno progettato dei monili ispirati all’arte del pittore e scultore toscano Galileo Chini ed in particolare ai temi floreali, piante ed animali rappresentati nei vasi ceramici e in altre opere realizzate dall’autore, interpretandone, con l’utilizzo di tecniche, tecnologie e materiali innovativi, lo stile artistico e decorativo.

La commissione, composta dal Liceo Artistico, Centro UNESCO e UNOAERRE Industries ha selezionato i progetti migliori per ideazione, tecnica e producibilità ed UNOAERRE ha poi realizzato i prototipi che sono stati esposti nello Stand del Liceo Artistico Piero della Francesca presso OROAREZZO 2019.

Al progetto hanno partecipato gli allievi della classe 5D1 – Sezione Design del Gioiello, Luca Astara, Camilla Battista, Chiara Bazzanti, Martina Federica Bonazza, Eva Caleri, Christian Cani, Nelisa De Guzman, Ilaria Dini, Maria Vittoria Giantjis, Ioana Urdea, sotto la guida dei docenti Flavia Marioli, Maria Ministeri, Riccardo Misesti, Leonardo Vinci.

Al buon esito del progetto, hanno contribuito anche la Sezione Multimediale del Liceo Artistico con la realizzazione di foto, video e presentazioni e la sezione Grafica con la realizzazione del progetto grafico.

La Presentazione del progetto, dei prototipi realizzati e la premiazione dei progetti vincitori si terrà alla presenza del Dirigente Scolastico Prof Luciano Tagliaferri, della presidente Centro UNESCO di Arezzo prof. Ssa Luigia Besi Fanfani e di un responsabile di UNOAERRE Industries.

Torna in alto